ZOOLOGIA GENERALE (corso A)

 

General Zoology

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MFN0369
Docente
Prof. Simona Bonelli (Titolare, Responsabile del corso)
Corso di studio
Scienze Biologiche D.M. 270
Anno
1° anno
Periodo didattico
II semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
BIO/05 - zoologia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
  • italiano
  • english

Conoscenze di base di chimica, istologia e biologia cellulare.
Propedeutico a
Successive materie di ambito ecologico-zoologico.
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English
Questo  insegnamento concorre agli obiettivi formativi delle aree Morfologico-Funzionale e Ecologico-Ambientale del corso di Laurea in Scienze Biologiche e si propone di fornire agli studenti una conoscenza generale della biodiversità per quanto riguarda il regno animale, con particolare riferimento agli Invertebrati, attraverso un approccio evoluzionistico.
Tali conoscenze potranno essere utili tanto nel prosieguo degli studi biologici quanto nell'eventuale applicazione professionale.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE

Al termine di questo insegnamento lo studente dovrà dimostrare di

  • possedere una buona conoscenza di base in ambito zoologico,
  • avere familiarità con il metodo scientifico di indagine, 
  • essere in grado di interpretare i dati,
  • effettuare collegamenti evolutivi e sintetizzare le conoscenze acquisite.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Manualità nelle pratiche di laboratorio,  essere in grado di lavorare in gruppo, riconoscere i principali invertebrati terrestri  e marini .

 

Programma

  • Italiano
  • english

La zoologia e la definizione di animale. Concetti di Bauplan e di phylum. L'approccio evolutivo alla zoologia, classificazione e filogenesi. I meccanismi con cui l'evoluzione opera (selezione naturale, sessuale, coevoluzione). Il moderno concetto di specie biologica.

La diversità animale

Protisti: unicellularità, sostegno, locomozione,  alimentazione, regolazione osmotica, moltiplicazione, riproduzione. Cenni di sistematica del gruppo.

Porifera: Comparsa della pluricellularità. Caratteristiche e sistematica del Phylum.

Cnidaria,. Struttura del corpo in polipi e meduse. Caratteristiche e sistematica del Phylum. Ctenofori

Platelminti: condizione triblastica e acelomata. Il sistema protonefridiale. Turbellaria. Trematoda e Cestoda: caratteri generali e organizzazione del corpo. Nemertea: caratteri generali e organizzazione del corpo.

I phyla Pseudocelomati minori ed il significato di pseudo celoma: Rotifera,  Gastrotricha.

Nematoda: caratteri generali e organizzazione del corpo. Cenni su alcune parassitosi umane.

Il celoma: organizzazione generale nei celomati, schizocelia ed enterocelia, protostomi e deuterostomi.

Annelida e concetto di metameria. Polichaeta, Oligochaeta e Hirudinida: generalità e struttura del corpo. Sipuncula ed Echiurida: generalità.

Arthropoda: metameria eteronoma. Chelicerati: Aracni-da Scorpiones, Araneae: generalità e organizzazione del corpo. Il concetto di Uniramia: Chilopoda e Diplopoda: struttura e organizzazione del corpo. Insecta: generalità, struttura e funzioni del corpo; metamorfosi completa ed incom-pleta. Crostacei: struttura e funzioni del corpo. Malacostraca, Cirripeda e Ri-zocephala. Phylum Onycophora: struttura e funzioni del corpo. Phylum Tardi-grada. Caratteri generali, struttura e funzioni, anabiosi e criptobiosi.

I Lophophorata: Phoronidea, Brachiopoda e Ectoprocta: cenni generali.

Mollusca: struttura del corpo, mantello e conchiglia. Caratteristiche generali di Monoplacophora, Polyplacophora, Scaphopoda, Gasteropoda (torsione), Bivalvia e Cephalopoda.

Echinodermata: caratteristiche generali. Echinoidea, Asteroidea, Ophiuroidea, Crinoidea, Holoturoidea

Cordata: la notocorda Urocordati  e Cefalocordati caratteristiche generali e gruppi principali.


 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English

In aula: lezioni teoriche frontali a frequenza libera (64 ore, 8 CFU)

In laboratorio: esercirazioni a frequenza obbligatoria per il 70% del monte ore (16 ore, 1 CFU)

A distanza: e-learning attraverso la piattaforma Moodle*:

      1. Risorse: materiale didattico presentato a lezione, immagini fornite dal docente scattate dagli studenti durante le attività di laboratorio, podcasts,
      2. Attività proposte agli studenti:  forum, raccolta di animali in natura, realizzazione di filmati di animali in vivo, elaborati, dissezioni di invertebrati, realizzazione di un glossario wiki, disegno naturalistico, articolo scientifici da commentare

(*) Il  possesso di smartphone, notebook o tablet  è raccomandato per interattività in aula e in laboratorio via WIFI di Ateneo.  Le attività su Moodle sono corrette dal docente, valutate e registrate.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English

Esame scritto e orale. Test scritto informatizzato con 40 domande a risposta multipla, vero/falso, completa la frase, metti in ordine da 1/2 punto ciascuna; 1  drag and drop e 4 domande a risposta aperta da 2 punti ciascuna, su piattaforma Moodle.  Prova orale di riconoscimento di 3 preparati microscopici e macroscopici  osservati durante le attività di laboratorio. Il test scritto pesa nella valutazione finale per i 2/3 mentre la parte di riconoscimento dei preparati pesa 1/3. A questi due voti vengono eventualmente aggiunti fino ad un massimo di 5 punti che lo studente ha  ottenuto grazie alle attività di e-learning.

 

Attività di supporto

  • Italiano
  • English

Attività di Laboratorio

Il laboratorio ha lo scopo di integrare e consolidare le conoscenze acquisite durante le lezioni frontali attraverso l'osservazione della morfologia esterna e degli apparati  di organismi appartenenti ad alcuni phyla. Il laboratorio prevede la partecipazione attiva dello studente, il lavoro di gruppo organizzato. Gli studenti osservano preparati microscopici e macroscopici di sezioni e animali in toto della collezione didattica del DBIOS. Lo studente viene invitato a riconoscere il preparato mediante l'uso di chiavi dicotomiche semplificate preparate dal docente. Viene anche invitato  a disegnare le strutture che osserva. L'unicità del bauplan viene invece mostrata allo studente mediante dissezioni eseguite in laboratorio e filmate. Lo studente viene invitato a ripetere l'attività a distanza mediante l'uso della piattaforma Moodle. Le funzioni degli invertebrati quali movimento, alimentazione ect vengono osservati a partire da animali vivi mediante l'uso di colorazioni vitali, ove utile. Tutte le osservaioni vengono proiettate su schermo filmate e messe a disposizione degli studenti.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English

Cleveland P. Hickman Jr. Larry S. Roberts Allan Larson - Diversità animale McGraw-Hill, Milano.

Laurence G. Mitchell John A. Mutchmor Warren D. Dolphin - Zoologia, Zanichelli, Bologna.

Cleveland P. Hickman Jr. Larry S. Roberts Allan Larson Helen I'Anson - Fondamenti di Zoologia, McGraw-Hill, Milano

Per le esercitazioni di laboratorio è stato allestito un atlante reperibile on line, al seguente indirizzo: http://www.atlantezoolinv.unito.it/page.asp

 

Note

Curriculum Biomolecolare Cellulare, Curriculum Ecologico Ambientale, Curriculum Tecnico Analitico

 

Orario lezioniV

Nota: Consultare la tabella degli orari pubblicata sull'apposita pagina.

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 16/04/2018 23:38
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!