Sei in: Home > Corsi di insegnamento > ZOOLOGIA GENERALE (corso B)
 
 

ZOOLOGIA GENERALE (corso B)

 

General Zoology

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MFN0369
Docente
Corso di studio
Scienze Biologiche D.M. 270
Anno
1° anno
Periodo didattico
II semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
BIO/05 - zoologia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia esame
Scritto
Prerequisiti
  • italiano
  • english

Conoscenze di base di chimica, istologia e biologia cellulare.
Propedeutico a
Successive materie di ambito ecologico-zoologico.
 
 

Obiettivi formativi

  • italiano
  • english
  • italiano
  • english
  • italiano
  • english

 Questo  insegnamento concorre agli obiettivi formativi delle aree Morfologico-Funzionale e Ecologico-Ambientale del corso di Laurea in Scienze Biologiche e si propone di fornire agli studenti una conoscenza generale della biodiversità per quanto riguarda il regno animale, con particolare riferimento agli Invertebrati, attraverso un approccio evoluzionistico.
Tali conoscenze potranno essere utili tanto nel prosieguo degli studi biologici quanto nell'eventuale applicazione professionale.

 

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • italiano
  • english

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Al termine di questo insegnamento lo studente dovrà dimostrare di

  • possedere una buona conoscenza di base in ambito zoologico,
  • avere familiarità con il metodo scientifico di indagine, 
  • essere in grado di interpretare i dati,
  • effettuare collegamenti evolutivi e sintetizzare le conoscenze acquisite.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine di questo insegnamento lo studente dovrà aver acquisito manualità nelle pratiche di laboratorio ed  essere in grado di lavorare in gruppo.

 

 

Programma

  • italiano
  • english

I pattern ed i processi dell'evoluzione. Ricostruzione e utilizzo della filogenesi. La speciazione.

Protisti: diversità strutturali e funzionali degli unicellulari. L'endosimbiosi nell'evoluzione dei Protisti. Cicli vitali. Cenni ai Protisti responsabili di parassitosi umane (Tripanosomi, Plasmodi e Leishmanie). Origine degli animali pluricellulari. I piani strutturali corporei, la simmetria, i tessuti, le cavità corporee, la segmentazione. Protostomi e Deuterostomi. Caratteri distintivi  ed evoluzione della biodiversità nei principali gruppi animali.

Poriferi. Gli animali dibloblastici: Ctenofori, Placozoi e Cnidari.

Gli animali bilateri triploblastici.

Protostomi: Sagitte,

 Lofotrocozoi

(Platelminti [Turbellari, Trematodi, Cestodi con cenni su alcune  parassitosi],

Rotiferi, Nemertini, Anellidi [Policheti e Clitellati], Molluschi [Caudofoveati, Solenogastri, Monoplacofori, Poliplacofori, Bivalvi, Gasteropodi, Cefalopodi e Scafopodi])

ed Ecdisozoi

(Nematodi (Cenni su alcune  parassitosi umane), Nematomorfi ed Artropodi (Miriapodi, Chelicerati, Crostacei ed Esapodi).

Approfondimenti sui principali ordini di Insetti.

Deuterostomi: Echinodermi ed Emicordati, Tunicati, introduzione ai Cordati.

 

 

 

Modalità di insegnamento

  • italiano
  • english

Le modalità di insegnamento sono miste, infatti alle tradizionali lezioni teoriche si abbinano quelle pratiche di laboratorio. Il corso è costituito da lezioni frontali (64 ore, per un totale di 8CFU) e esercitazioni in laboratorio (16 ore, per un totale di 1CFU).  Lezioni facoltative e esercitazioni di laboratorio obbligatorie per il 70%.

 

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • italiano
  • english

Esame scritto della durata massima di 2 ore. Il test è costituito da 60 domande a diversa tipologia (risposta multipla, riconoscimento o completamento di schemi e immagini), a ciascuna delle quali viene attribuito il punteggio di 0.5.

Su richiesta degli studenti è possibile programmare una prova in itinere.

 

 

Attività di supporto

  • italiano
  • english

A supporto e completamento delle lezioni teoriche gli studenti potranno usufruire di un modulo dedicato alle attività di laboratorio, in cui attraverso varie attività esperienziali esploreranno la biodiversità animale. Durante le attività di laboratorio utilizzeranno diversi strumenti ottici, verificheranno direttamente su campioni in vivo o preparati i principali cambiamenti che hanno interessato i vari  gruppi di organismi animali nel corso dell'evoluzione. Inoltre sono previste  attività di riallineamento per gli studenti che ne sentiranno la necessità. Nelle attività di ripasso gli studenti potranno utilizzare sistemi informatizzati che consentiranno autoverifiche dell'apprendimento.

Il materiale utile per riassumere le attività affrontate durante le lezioni teoriche è allegato al materiale didattico del corso, mentre per quanto riguarda le esercitazioni il materiale viene fornito agli studenti sulla piattaforma  e-learning moodle di  Biologia.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • italiano
  • english

Neil A. Campbell, Jane B. Reece et al. 2015. Meccanismi dell'evoluzione e origini della diversità. Pearson. 341pp
M. Ferraguti, C. Castellacci. 2011. Evoluzione modelli e processi. Pearson 456 pp
C.P. Hickman, et al.. 2015. Diversità animale. IV ed.. McGraw & Hill
D. Sadava, D.M. Hillis, H. C. Heller, May R. Berenbaum. 2014. Biologia L'evoluzione e la biodiversità. Zanichelli.
M. Van De Graaff & J.L. Crawley. A photographic Atlas for the Zoology laboratory. Morton, Englewood, Colorado.

 

Note

  • italiano
  • english

Curriculum Biomolecolare Cellulare, Curriculum Ecologico Ambientale, Curriculum Tecnico Analitico

 

 

Orario lezioniV

Nota: Consultare la tabella degli orari pubblicata sull'apposita pagina.

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 18/10/2017 12:34
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!