Sei in: Home > Corsi di insegnamento > BIOLOGIA E DIVERSITA' VEGETALE (corso A)
 
 

BIOLOGIA E DIVERSITA' VEGETALE (corso A)

 

Plant Biology and Diversity

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MFN0370
Docenti
Corso di studio
Scienze Biologiche D.M. 270
Anno
1° anno
Periodo didattico
II semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
BIO/01 - botanica generale
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia esame
Scritto
Prerequisiti
  • italiano
  • english

Conoscenza delle caratteristiche della cellula animale e dei principi di microscopia.
Basi fisico-chimiche degli organismi viventi.

Propedeutico a
Fortemente consigliato per il corso di Fisiologia vegetale
 
 

Obiettivi formativi

  • italiano
  • english

L'insegnamento concorre agli obiettivi formativi dell'ambito morfologico-funzionale del corso di laurea in quanto si propone di formare lo studente alla comprensione delle forme di vita vegetali. Lo studente dovrà essere in grado di riconoscere e discutere i vari livelli  della morfologia dei vegetali, partendo dall'ultrastruttura della cellule ai tessuti e agli organi, di inquadrare correttamente gli organismi vegetali più rappresentativi in termini tassonomici, di correlare le forme alle funzioni e alle peculiarità di biologia dello sviluppo.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • italiano
  • english
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di:
1) Aver compreso quali sono le caratteristiche che differenziano organismi vegetali e organismi animali dal punto di vista dell'organizzazione cellulare, del metabolismo e della biologia dello sviluppo.
2) Conoscere l'organizzazione morfologica dei diversi tessuti e organi vegetali, e saperla correlare con la funzione svolta.
3) Aver compreso i meccanismi della riproduzione vegetativa e sessuale e conoscere le principali tappe nell'evoluzione delle piante. Saper interpretare il ciclo vitale di organismi fotosintetici  (alghe e piante) e funghi.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Attraverso le attività pratiche, lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le seguenti capacità:
1) Essere in grado di allestire diversi tipi di preparati a fresco (in toto, spellature e sezioni)
2) Saper utilizzare correttamente il microscopio ottico
3) Saper interpretare i preparati anatomici sulla base delle conoscenze apprese a lezione
4) Saper schematizzare con disegni e diagrammi i preparati osservati

 

Programma

 

  • italiano
  • english

Introduzione generale al corso: caratteristiche degli organismi vegetali.
Importanza degli organismi vegetali in biologia e in biotecnologia.

Parte 1. Citologia e Istologia vegetale
Citologia vegetale: Le peculiarità delle cellule vegetali in confronto a quelli animali, organizzazione del nucleo e meccanismi della divisione cellulare.

I comparti cellulari caratteristici della cellula vegetale (Parete cellulare, Vacuolo, Plastidi).

Istologia vegetale: origine e differenziamento dei tessuti nei vegetali; tessuti meristematici e tessuti differenziati (parenchimatici, di sostegno, di conduzione, di rivestimento e secretori).

Parte 2. Evoluzione e Diversità degli organismi vegetali
La diversità degli organismi vegetali: concetti generali di sistematica. La nomenclatura binomia. Posizione degli organismi vegetali nella classificazione del vivente. I cicli vitali.

I funghi: caratteristiche generali, Chitridiomiceti, Zigomiceti, Ascomiceti, Basidiomiceti e Deuteromiceti. Simbiosi dei funghi.

I procarioti fotosintetici: caratteristiche generali, i cianobatteri e l'origine dei cloroplasti.

Le alghe. Criteri di classificazione e caratteristiche vegetative e riproduttive dei gruppi principali.

Comparsa ed evoluzione delle piante terrestri: le tappe principali della colonizzazione delle terre emerse. Evoluzione molecolare ed evoluzione biologica. Gruppi principali di piante: Briofite, Pteridofite, Gimnosperme, Angiosperme. Strategie riproduttive.

Parte 3. Struttura e funzione delle piante
Piano di organizzazione generale delle Angiosperme: dall'embrione alla pianta adulta. Crescita definita e indefinita.

Morfologia e morfogenesi degli organi vegetativi: Struttura e funzione di radice, fusto, foglia. Plasticità fenotipica e metamorfosi, interazioni tra piante ed altri organismi, strategie nutrizionali.

Riproduzione delle Angiosperme: riproduzione vegetativa e riproduzione sessuale. Il ciclo vitale. Morfologia e morfogenesi degli organi riproduttivi e di dispersione.

Aspetti di botanica applicata.


 

Modalità di insegnamento

  • italiano
  • english
Tradizionale

Sono previste:

  • Lezioni frontali in aula:  
    • presentazioni ppt con illustrazioni grafiche, mappe concettuali, fotografie di preparati istologici
  • N.6 esercitazioni di laboratorio morfologico (da 2 ore ciascuna), in presenza di un docente e di un tutor, durante le quali ciascuno studente:
    • prepara campioni vegetali utilizzando diverse tecniche (preparati in toto, spellature, sezioni), con o senza l'uso di coloranti
    • osserva in autonomia preparati istologici con l'uso di microscopi ottici  o stereomicroscopi.
    • esegue semplici esperimenti (es. plasmolisi)

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • italiano
  • english

L'apprendimento viene verificato attraverso una prova scritta. Il tempo a disposizione è di 2 ore, e il punteggio massimo è di 30/30. Nella determinazione del voto finale viene anche tenuto conto delle attività svolte in laboratorio e di eventuali verifiche in itinere sostenute dagli studenti. Il voto complessivo di Biologia e Diversità vegetale, ottenuto con l'aggiunta di eventuali punti derivati dalle verifiche in itinere e dalla verifica di laboratorio al voto dell'esame scritto, è stato concepito in modo da consentire di attribuire la lode.

 ESAME SCRITTO - E' costituito da di varie tipologie di domande:
-          Domande a scelta multipla, definizioni, riconoscimento di strutture. Queste domande ricoprono tutti gli argomenti svolti nel corso allo scopo di valutare le nozioni acquisite.
-          Domande a risposta aperta con spazio contenuto. Alle risposte aperte è attribuito un punteggio maggiore in quanto permettono di valutare, in aggiunta alle conoscenze specifiche, proprietà di linguaggio e capacità di sintesi.
-          Riconoscimento e descrizione di schemi, preparati anatomici e cicli vitali tratti dal materiale fornito a lezione, per valutare la capacità di analizzare strutture morfologiche e/o il livello di approfondimento.
In dettaglio, la prova scritta prevede le seguenti parti:

Modulo di Biologia cellulare:
Parte 1. Domande a risposta multipla (o completamento di frase) e a breve risposta aperta
Parte 2. Riconoscimento di strutture cellulari da immagini o schemi

Modulo di Istologia e Anatomia:
Parte 1. Domande a risposta multipla (o completamento di frase) e a breve risposta aperta
Parte 2. Riconoscimento di schemi e preparati istologici e anatomici

Modulo di Diversità vegetale:
Parte 1. Domande a risposta multipla (o completamento di frase) e a breve risposta aperta
Parte 2. Riconoscimento e descrizione di due cicli vitali

VERIFICHE IN ITINERE - Sono previste due verifiche in itinere facoltative sugli argomenti di Citologia e di Diversità. Entrambe le verifiche comprendono domande a risposta chiuse o a breve risposta aperta, e il riconoscimento e le descrizione di schemi presentati a lezione. Il tempo a disposizione è di 45 minuti. Il punteggio massimo ottenibile per ciascuna verifica è di un punto, che viene sommato a quello riportato nell'esame scritto. Le verifiche in itinere sono riservate esclusivamente agli studenti immatricolati al primo anno. 

AUTOVALUTAZIONE E VERIFICA DI LABORATORIO: Al termine del laboratorio di microscopia viene valutata la comprensione delle caratteristiche morfologiche dei tessuti e degli organi esaminati mediante un test di autovalutazione in cui gli studenti devono allestire e/o riconoscere dei vetrini al microscopio ottico. Segue una verifica facoltativa che prevede, oltre a domande a risposta multipla e breve risposta aperte, il riconoscimento di immagini proiettate su schermo. Il punteggio massimo ottenibile è di un punto, che viene sommato a quello riportato nell'esame scritto.
Per gli studenti che non raggiungano la frequenza minima delle esercitazioni di laboratorio, è prevista una prova orale di verifica sulla parte di esercitazioni prima della registrazione del voto. La verifica orale fa media con il voto dello scritto.

Gli studenti con DSA che lo desiderano possono sostenere l'esame in forma orale o richiedere tempi supplementari per l'esame scritto inviando una mail ai docenti circa una settimana prima della data prevista per l'appello.

 

Attività di supporto

  • italiano
  • english
Alle attività in laboratorio partecipa, oltre al docente, uno studente part-time generalmente iscritto al 3° anno del corso di laurea in Scienze biologiche o a una delle laurea magistrale in biologia che svolge la funzione di tutor.

Tutto il materiale didattico, come anche  esempi di prove di esame, sono forniti sulla piattaforma moodle.

 

Testi consigliati e bibliografia

Mauseth- Botanica (Parte generale)- Idelson Gnocchi
Campbell et al - Biologia: La forma e la funzione nelle piante- Zanichelli
Pasqua, Abbate, Forni, Botanica generale e diversità vegetale- Piccin-
Nuova Libraria

Infine sono di seguito indicati altri siti internet di interesse:
http://www.atlantebotanica.unito.it
http://www.bioveg.unito.it/atlante_sb/
http://www.biologie.uni-hamburg.de/b-online

 

Note

 

  • italiano
  • english
Studenti provenienti da altri corsi di studio o altri Atenei che devono integrare i crediti riconosciuti sono invitati a contattare i docenti appena possibile per conoscere il programma integrativo richiesto. Le modalità di verifica dell'integrazione sono identiche a quanto indicato per gli studenti regolari che seguono il corso, proporzionalmente al numero di crediti da integrare. Le date per sostenere l'integrazione sono quelle  degli appelli del corso

Studenti con patologie che possono condizionare l'apprendimento (ad esempio studenti daltonici, ipovedenti, ipoudenti,  dislessici o con disabilità fisica) sono invitati a prendere contatto con i docenti in modo da adeguare il materiale didattico e le loro modalità di verifica.

Studenti lavoratori o che per altri motivi non possono frequentare sono invitati a contattare i docenti per determinare le modalità di raggiungimento delle competenze attese.

 

Orario lezioniV

Nota: Consultare la tabella degli orari pubblicata sull'apposita pagina.

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 28/09/2017 18:26
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!