• Sei in:
  • Home
  • RegolamentoAltreAttivitaFormative

Regolamento “Altre Attività” formative
altreattivita.jpg


Sono di seguito definite le attività formative che, dietro presentazione di apposita domanda e approvazione da parte della Commissione Didattica, possono essere riconosciute nei crediti a scelta dello studente come “Altre Attività”.

1) Attività seminariali (massimo 2 CFU)

Definizione: per seminario si intende una conferenza, con uno o più oratori, su tematiche pertinenti le materie di studio o la professione di biologo.
Si possono seguire seminari indipendenti che fanno parte di un ciclo completo, senza per questo dover seguire l'intero ciclo. Verranno riconosciuti seminari indipendenti, cicli di seminari o corsi della durata di mezza giornata o dell’intera giornata per un valore di 2 CFU (16 ore) o di 1 CFU (8 ore). Presentare apposita domanda alla Commissione Didattica.
Programma: il programma delle attività riconosciute dalla Commissione Didattica è pubblicato sul sito web del Corso di Studi (nella sezione Avvisi) e regolarmente aggiornato.
Frequenza: ciascuno studente è tenuto a documentare la frequenza a seminari indipendenti oppure a interi cicli tematici (per un valore totale di 2 CFU o di 1 CFU) compilando il libretto di frequenza (modulo 25) con una breve relazione scientifica. Il libretto compilato andrà poi presentato alla Commissione Didattica per la valutazione dei contenuti e l’assegnazione dei crediti.
Per documentare la frequenza è necessario:
•    frequenza ad interi seminari tematici: consegnare insieme al libretto di frequanza l’attestato rilasciato dall’organizzatore;
•    frequenza a seminari indipendenti: per ciascun seminario fare firmare le pagine del libretto di frequenza all’oratore oppure all’organizzatore.
Registrazione: registra lo statino delle attività seminariali il coordinatore del curriculum oppure, in caso di necessità, il presidente della commissione didattica o del CCL.

2) Attività di volontariato con formazione (massimo 2 CFU)
Per il riconoscimento di attività di volontariato con formazione tenuti in Italia o all'estero presso altre strutture, presentare specifica richiesta di riconoscimento alla Commissione Didattica del corso di Studi (es. Croce Rossa).
Frequenza: per documentare la frequenza è necessario consegnare l’attestato rilasciato dall’organizzatore.
Registrazione: registra lo statino delle attività di volontariato il presidente della commissione didattica o del CCL.

3) Attività come rappresentante degli studenti negli organi del CCL (massimo 2 CFU)
I rappresentanti degli studenti possono fare domanda alla Commissione Didattica per il riconoscimento di un massimo di 2 CFU a fronte della loro partecipazione agli organi collegiali e all’eventuale coordinamento e/o organizzazione di attività di contenuto formativo rivolte agli studenti del CdS. Verranno riconosciuti 1 CFU (25 ore) oppure 2 CFU (50 ore).  Presentare apposita domanda alla Commissione Didattica.
Frequenza: per documentare la frequenza dei rappresentante degli studenti alle riunioni del CCL che ne prevedono la partecipazione è necessario compilare i fogli di partecipazione (modulo 29) e alla fine della riunione fare firmare il presidente del CCL o della commissione didattica.
Registrazione: registra lo statino delle attività come rappresentante degli studenti il presidente del CCL o della commissione didattica.

4) Attività presso campi di studio e ricerca organizzati (massimo 2 CFU)
Studenti che partecipano a campi di studio e di ricerca organizzati, in Italia e all’estero, possono fare domanda alla Commissione Didattica per il riconoscimento di 1 CFU (25 ore) o 2 CFU (50 ore).
Esempio di tali attività sono i campi di CTS Ambiente, del WWF, di Legambiente o di altre associazioni.
Frequenza: si considera documentata dal certificato di partecipazione rilasciato dall’ente organizzatore.
Registrazione: registra lo statino delle attività il presidente del CCL o della commissione didattica.

5) Attività formative di supporto alla didattica (massimo 4 CFU)
Possono essere riconosciute attività formative di supporto a esercitazioni o altre attività didattiche promosse e programmate dal CCL. L’attività viene svolta sulla base di un programma presentato dal docente responsabile al CCL, che definisce il numero crediti (nella misura di 25 ore/CFU).
Frequenza: per documentare la frequenza degli studenti alle attività di supporto alla didattica è necessario compilare il registro delle presenze (modulo 30) e farlo firmare al docente di riferimento.
Registrazione: registra lo statino delle attività il docente responsabile oppure, in caso di necessità, il presidente della commissione didattica o del CCL.

Nota: Per le “Altre Attività” non è previsto nessun voto. Lo statino viene compilato con la dicitura "approvato". Dopo la registrazione, attestati e libretti di frequenza sono consegnati ai Manager Didattici per archiviazione presso la segreteria del CdS.

6) Lingue straniere
Oltre alla lingua inglese possono essere riconosciute, tra i crediti liberi e previa richiesta alla Commissione Didattica, altre certificazioni linguistiche in base ai livelli del Consiglio d'Europa. Consultare la tabella per vedere il numero di crediti corrispondenti.

 

REGISTRAZIONE STAGE

Da gennaio 2014 anche la registrazione degli stage sarà fatta attraverso la modalità on-line che si appoggia  alla piattaforma ESSE3.
Per queste attività però NON saranno inseriti degli appelli pubblici poiché la registrazione sarà gestita direttamente dai Manager Didattici (come per l’inglese).
Gli studenti che hanno terminato lo stage saranno inseriti sul sistema al momento della consegna dei libretti di frequenza (che dovranno essere consegnati all’Ufficio dei Manager Didattici al termine dell’attività) e verbalizzati dal docente incaricato.



 

 

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:31

Il corso in breve

Scuola di riferimento

Campusnet Unito
Non cliccare qui!